Pescara, importazione di mascherine irregolari. Controlli dei NAS

I Nas di Pescara hanno accertato l’importazione dalla Cina di mascherine irregolari, vendute in una farmacia della provincia di Pescara. L’importatore, denunciato per frode in commercio, ha distribuito circa 220mila dispositivi di protezione con marchi Ce e documenti irregolari, prive di ogni certificazione.
Nella farmacia della provincia di Pescara i militari hanno trovato le mascherine abusive. I successivi accertamenti sulla catena commerciale, hanno ricostruito l’intera filiera risalendo all’importatore.

leave a reply