Aifa aggiorna i medici: “Vigilare su segni di Astrazeneca”

Una relazione causale tra la vaccinazione con AstrazenecaVaxzevria e l’insorgenza di trombosi in combinazione con trombocitopenia, afferma Aifa, è considerata “plausibile”.
Da qui la richiesta dell’Aifa agli operatori sanitari “devono vigilare su segni e sintomi di tromboembolia e/o trombocitopenia e informare di conseguenza i vaccinati.
In questa fase, precisa l’Agenzia italiana del farmaco, non sono stati identificati fattori di rischio specifici. “La segnalazione di reazioni avverse sospette dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto – si legge nella Nota – consente il monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio di questo e di qualsiasi altro medicinale. Si ricorda, pertanto, agli operatori sanitari di continuare a segnalare le sospette reazioni avverse associate all’uso di Vaxzevria, in conformità con il sistema nazionale di segnalazione spontanea”. Questo medicinale, rileva l’Aifa, “è soggetto a monitoraggio addizionale. Ciò consente una rapida identificazione di nuove informazioni sulla sicurezza. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta”.

leave a reply