Pescara: rassicurazioni dal dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, agenti in arrivo al carcere di San Donato

carcere di San Donato

Buone notizie arrivano dal dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, in merito alla carenza di personale nel carcere di San Donato, a Pescara.
Dopo l’ultimo incontro, avvenuto nei giorni scorsi, tra i rappresentanti delle cinque sigle sindacali Osapp, Fns-Cisl, Uilpa, Cgil e Fsa Cnpp e il Vice Presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari, è pervenuta una lettera in cui si annunciano delle novità.
Da tempo i rappresentati sindacali degli agenti penitenziari denunciano la critica situazione che si vive all’interno della casa circondariale di Pescara in particolare, ma anche in altre strutture abruzzesi.
In particolare, nella lettera del dipartimento, si precisa che a conclusione del 178esimo corso ‘Allievi agenti’, previsto per il prossimo mese di luglio, l’Amministrazione penitenziaria terrà in considerazione la problematica relativa alla carenza di personale, attraverso l’assegnazione di un adeguato numero di unità del ruolo di agenti-assistenti. Per quanto concerne, invece, la carenza di nove unità del ruolo di sovrintendenti, sono già state attivate le procedure, fa sapere l’amministrazione, per il concorso interno che prevede 2851 posti per la nomina alla qualifica di vice sovrintendente del ruolo maschile e femminile del Corpo di Polizia Penitenziaria. Per quanto attiene la carenza di due unità, nel ruolo degli ispettori, l’amministrazione ha indetto un concorso interno per titoli per 691 posti per l’accesso alla qualifica iniziale del ruolo degli ispettori del Corpo.

leave a reply