Aggressione a Marina Dorica: l’uomo arrestato resta in carcere

Rimane in carcere il 24enne algerino che nei giorni scorsi aveva aggredito un diportista a Marina Dorica, poi ne aveva minacciata un’altra. Era stato rintracciato e arrestato dalla polizia nella zona di Posatora, nella casa di un residente dove era riuscito ad introdursi. L’arresto per tentato omicidio, lesioni e resistenza, è stato convalidato dal gip di Ancona che ha disposto la custodia in carcere perché il giovane è stato ritenuto socialmente pericoloso. Il 24 enne si è avvalso della facoltà di non rispondere, limitandosi a sostenere di non ricordare nulla a causa dei farmaci che sta assumendo. A Marina Dorica aveva tentato di far annegare un diportista a bordo di un gommone ormeggiato, che ha avuto una prognosi di 20 giorni. Nella colluttazione, l’aggressore aveva perso lo zainetto, esaminati poi dalla Digos che vi ha trovato un copia del Corano e 10 euro. Esclusa al momento la pista terroristica, la visita di uno psichiatra ha confermato la compatibilità con la detenzione il carcere. Il giovane aveva inoltre a suo carico una serie di denunce per furti e una tentata violenza sessuale a Milano, Genova e Novi Ligure, oltre ad un’aggressione ad una ragazza.

leave a reply