Muore per emorragia cerebrale, dai familiari l’ok per la donazione degli organi

ASCOLI PICENO – Muore a 61 anni per emorragia cerebrale: i familiari danno il consenso per l’espianto degli organi. É quanto accaduto oggi all’ospedale Mazzoni di Ascoli, dove è stato eseguito un prelievo multiorgano a scopo di trapianto terapeutico.

La signora Patrizia, 61enne appunto, è deceduta nel reparto di rianimazione, diretto dalla dottoressa Ida Di Giacinto. Dopo aver ricevuto l’ok da parte dei familiari, il coordinatore locale prelievi organi e tessuti ha attivato subito la procedura e la direzione sanitaria ha quindi convocato il collegio medico con la medicina legale per l’accertamento di morte cerebrale. L’intervento ha coinvolto diversi professionisti dell’area vasta 5 ed il prelievo è stato effettuato da équipe chirurgiche del Torrette di Ancona e dell’Ospedale di Padova.

Tutti si sono prodigati nel delicato compito di prelevare fegato (inviato a Bergamo), pancreas e rene destro (inviati a Milano), nonché il rene sinistro (inviato ad Ancona). Le cornee sono state prelevate dal medico oculista dell’ospedale Mazzoni.

Attraverso una nota, la direzione dell’area vasta 5 ha ringraziato i familiari che hanno permesso questo atto di grande generosità capace di trasformare il momento di dolore più grande nella speranza di vita per gli altri.

leave a reply