Samb-Notaresco 7-6, Antonioli: “Basta dire che siamo più forti di tutti”. Angiulli recupera, Ferri Marini no [VIDEO INTERVISTA]

Sopra la video intervista dell’allenatore della Samb, Mauro Antonioli

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb-Notaresco 7-6 (1-1 nei tempi regolamentari).

Interviste in diretta dalla sala stampa del Riviera delle Palme.

Massimo Epifani (allenatore Notaresco): Ero curioso di vedere a che punto eravamo dopo lo stop per Covid, siamo stati fermi 15 giorni allenandoci insieme però. Hanno giocato calciatori che fino ad ora si erano visti di meno. Abbiamo fatto una buona gara, abbiamo sbagliato le occasioni dopo l’1-0. Questo è un campionato difficile, l’anno scorso abbiamo lottato noi con il Campobasso, quest’anno ci sono 5-6 squadre che se la giocheranno. Se pensiamo che il Fano e la Samb che sono forti sono in fondo, ci dà la dimensione di questo campionato. Questo è un campionato che vince solo la prima, secondi o i play off non servono a niente.

Non ci sono squadre candidate ad arrivare prime, Trastevere, Recanatese, Fiuggi, Pineto, Fano, Samb. Noi non ci nascondiamo, abbiamo fatto una squadra forte ma per vincere serve fortuna, continuità, non avere infortuni. Mi auguro di tornare ad allenare in Serie C, adesso mi sento a casa, il calcio è stata la mia vita da calciatore e adesso ci provo da allenatore.

La Samb ha una rosa forte, ci sono tante squadre di livello e qualcuna avrà qualche battuta di arresto. Quindi bisogna rimanere agganciati davanti e poi fare la volata finale, c’è il mercato di dicembre dove le squadre possono essere stravolte. Certo, se vedo 14 punti sono tantissimi, ma la Serie D è così.

MAURO ANTONIOLI (allenatore Samb): Il secondo tempo mi è piaciuto, abbiamo aggredito davanti, certo, così si rischia qualcosa in contropiede. Ma abbiamo meritato il pareggio. Non mi è piaciuto il primo tempo, ci è mancata la cattiveria. Nella ripresa ho visto qualcosa di buono anche a livello di giocatori che mancano, ma a centrocampo abbiamo assenze importanti che è la zona più importante del campionato.

Lorenzoni è squalificato, abbiamo due 2003 che si possono alternare, non volevo fargli giocare tutta la partita ma in svantaggio non ho fatto il cambio. Angiulli che possa giocare è una bellissima notizia. Ferri Marini non sarà a disposizione, forse potremo avere De Sena.

Ci siamo riguardati bene la partita di Vasto. La condizione fisica non è male, domenica scorsa secondo me abbiamo fatto venti minuti bene, invece la prima mezz’ora del secondo tempo siamo stati inguardabili, non avevamo aggressione, era tutto un rinculare.

Ci dobbiamo andare coi piedi di piombo, io speravo che la scintilla fosse già scattata, pensavo che la squadra avesse capito cosa serviva fare. Non dobbiamo avere cali di tensione e avendo tanti over fuori non agevola.

Qui a San Benedetto la pressione per la vittoria ce la devono avere i calciatori, ma nessuno deve pensare che siamo più bravi degli altri, perché la classifica dice un’altra cosa. Si può parlare solo dopo aver visto la classifica e aver messo sotto squadre forti.

 

 

leave a reply