Neurologia, Cristina Paci: “Sindacati, parole prive di fondamento. Mi riservo querele”

ASCOLI PICENO – Di seguito una nota stampa inviata dalla dottoressa Cristina Paci, direttore del reparto di Neurologia-Stroke Unit dell’Area Vasta 5, in risposta alle parole dei sindacati (qui la nostra intervista)

***

In merito al comunicato datato 1.12.21 a firma delle sigle sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fp, in qualità di Direttore di Unità Operativa Neurologia-Stroke unit dell’Area Vasta 5, ricorre l’obbligo di fare alcune precisazioni. Ciò al fine di difendere il buon nome della Unità Operativa di cui sono Direttore.

Quanto riportato nel predetto comunicato sulla Neurologia del Mazzoni di Ascoli Piceno totalmente privo di qualsiasi fondamento poiché è sempre presente un neurologo, anche in caso di assenza del neurologo assegnato totalmente al Mazzoni di Ascoli Piceno.

La libera professione è presente in entrambi gli stabilimenti ospedalieri su libera scelta del cittadino. Si precisa altresì che sono attivi sia ad Ascoli Piceno che a San Benedetto del Tronto gli ambulatori neurologici divisionali e quelli dedicati alle demenze, sclerosi multipla, cefalee, Parkinson, malattie neuromuscolari, elettromiografia, elettroencefalogramma per adulti e neonati, potenziali evocati.

Per gli evidenti aspetti di tipo diffamatorio riportati nel suddetto comunicato mi riservo comunque di sporgere formale querela a tutela di tutto il personale della Unità Operativa di Neurologia-Stroke Unit che, quotidianamente, svolge il proprio lavoro con dedizione, passione e profondo senso di altruismo.

leave a reply