Ai terremotati i 35 milioni di risparmio della Camera dei Deputati

ROMA – La commissione Bilancio di Montecitorio ha approvato all’unanimità un emendamento al decreto Pnrr, a prima firma del vice presidente dei deputati di Forza Italia, Simone Baldelli, che destina i 35 milioni di euro risparmiati quest’anno della Camera dei deputati alle popolazioni colpite dai terremoti.

L’emendamento fa seguito ad un ordine del giorno approvato dall’Assemblea di Montecitorio nel giugno scorso, e, tra l’altro, velocizza le procedure per l’utilizzo di questi fondi da parte del Commissario alla ricostruzione.

Il testo dell’emendamento,è stato presentato con le firme dei questori di Montecitorio – Gregorio Fontana (FI), Edmondo Cirielli (FdI) e Francesco D’Uva (M5S) – e di esponenti di tutti i gruppi parlamentari.

Dal 2016 ad oggi, ogni anno, su proposta di Baldelli e con la sottoscrizione e il sostegno di tutte le forze politiche, sono stati destinati al terremoto del centro Italia i risparmi realizzati dalla Camera dei deputati per un ammontare complessivo di 387 milioni di euro.

“Esprimo gratitudine nei confronti della Camera dei deputati per la decisione di destinare, anche quest’anno, i risparmi della gestione corrente alla ricostruzione e alle popolazioni colpite dai terremoti del 2016-2017 in Centro Italia”.

A dirlo è il commissario straordinario alla ricostruzione post sisma, Giovanni Legnini, commentando la decisione unanime della Commissione bilancio di Montecitorio, che con un emendamento al decreto Pnrr, ha deciso oggi di destinare alle aree terremotate di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria le somme derivanti dai risparmi di gestione del 2020. “Sono altri 35 milioni di euro che potranno essere finalizzati ad interventi specifici per accelerare la ripartenza economica di questi territori, resa ancor più difficile, dopo i terremoti, dalla pandemia”, ha aggiunto il commissario.

leave a reply