Samb, Alfonsi: “Vorrei fare bene nella mia città come Palladini”

Spread the love

Sopra l’intervista integrale di Alfonsi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Molo Sud, Torrione, Porto d’Ascoli e adesso Sambenedettese. Per Sante Alfonsi, che dividerà la panchina rossoblù con Stefano Visi, la grande occasione della carriera.

Il 48enne tecnico sambenedettese giura di viverla serenamente. “Le pressioni mi rendo conto che ci sono, e anche grandi. Ho avuto questa fortuna e proverà a sfruttarla. Ma non per me, per la piazza, per la città”. E qui scatta il rifermento “a uno dei pochi sambenedettesi che sono riusciti a fare bene qui: Ottavio Palladini”.

Sempre Alfonsi: “Dobbiamo vivere partita dopo partita e provare a fare il meglio possibile, perché siamo la Samb. La cosa più sbagliata sarebbe già pensare a qualcosa di grande. Se saremo bravi a far stare sereni i ragazzi sono sicuro che ci potremo togliere delle soddisfazioni” conclude l’allenatore rossoblù.

E nel pomeriggio sono riprese gli allenamenti al Samba Village di Stella di Monsampolo del Tronto. Lavoro specifico sulla capacità aerobica, esercitazioni sul possesso palla e partitella finale. Domani è prevista una doppia seduta.

In homepage, nella foto AS Sambenedettese, Alfonsi e Visi

leave a reply