Covid: 6 decessi, anche 47enne di Carassai e 51enne di Sassoferrato. Ricoveri: +10, verso la Zona Arancione

Qui il report giornaliero della Regione Marche REPORT16GENNAIO

ANCONA – Numeri che appaiono complicati sul fronte del contagio covid-19 nelle Marche, con il tasso di incidenza quasi raddoppiato rispetto ad una settimana fa: sono 1.459,83 gli attualmente positivi ogni 100 mila abitanti. 

Nelle ultime 24 ore i positivi hanno sfiorato quota 5 mila: 4.923 per la precisione. Ancona e Pesaro-Urbino superano i mille casi giornalieri: 1.192 nel Pesarese, 1.365 nell’Anconetano. Segue Macerata con 895, Ascoli con 759, Fermo con 508. 204 i casi positivi fuori regione. 

DECESSI Sei persone sono decedute per covid, nelle Marche, nelle ultime 24 ore: cinque donne e un uomo. La vittima più giovane è una 47enne di Carassai, in provincia di Ascoli Piceno, cui si aggiunge una 51enne di Sassoferrato, in provincia di Ancona. Deceduti anche un 73enne di Offagna, una 80enne di Falconara Marittima, una 84enne di Fermo e una 93enne di Pesaro.

In tutto, dall’inizio della pandemia, in regione ci sono state 3.316 morti per covid.

RICOVERI Riguardo alle persone ricoverate nelle strutture sanitarie delle Marche, in tutto sono 338, 10 in più rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 62 (tre in meno), mentre crescono fortemente i ricoveri in Area Medica (+13). L’unica buona notizia riguarda i dimessi, 18 nelle ultime 24 ore.

Questi dati portano ormai prossima la Regione Marche ad oltrepassare i parametri della zona Arancione: se i posti letto in Terapia Intensiva hanno superato il limite del 20% (sono al 24,2%, 62 pazienti ricoverati), in Area Medica i ricoverati sono 276, pari al 27,3% (il limite è del 30%).

TAMPONI Analizzati 17.126 con un tasso di positività record al 34,1%, mai così alto: più di una persona su tre che si è sottoposta a tampone risulta positiva.

VACCINATI E NON Aumenta leggermente l’incidenza dei vaccinati con 2 o 3 dosi tra i ricoveri: salgono al 28% in percentuale rispetto ai posti letto in Terapia Intensiva e al 33% in Area Medica, mentre riguardo i contagi totali si riducono al 57%, di qualche punto inferiore rispetto ad una settimana fa.

Riguardo i rapporti di probabilità, un vaccinato ha 1 probabilità ogni 100 mila di finire in Terapia Intensiva, contro 7,2 di un non vaccinato, rapporto che era attorno al 9 un paio di settimane fa.

Scende il rapporto anche per il ricovero in Area Medica: 10,92 possibilità ogni 100 mila abitanti per un vaccinato, 22,58 per un non vaccinato, rapporto di 2,1 (rispetto a 3 di qualche giorno addietro). Stesso rapporto per il contagio: 254,87 possibilità ogni 100 mila per un vaccinato, 525,28 per un non vaccinato.

leave a reply