Ancona Matelica, gli ultras restano fuori dallo stadio: “Pandemia, attività sospesa”

ANCONA – L’Ancona Matelica non potrà più contare sull’apporto degli ultras biancorossi.

Di seguito il comunicato pubblicato sui Social dalla curva nord.
“Ci ritroviamo di nuovo a distanza di pochi mesi a dover rivedere la nostra posizione di fronte a questa pandemia.
Purtroppo tra contagi, quarantene e tutte le problematiche che girano intorno alla pandemia, in questo momento non riusciamo a svolgere le varie attività di gruppo che fanno parte del nostro essere ultras, come ad esempio una semplice riunione. Pertanto ci troviamo costretti a sospendere momentaneamente le attività del gruppo e di conseguenza la presenza allo stadio sia in casa che in trasferta.
Non ne facciamo una questione di protesta verso alcune leggi di contingentamento anzi, siamo fortemente convinti che il nostro posto è su quei gradoni e finché il virus c’è lo avrebbe permesso, saremmo stati sempre presenti a modo nostro.
Valuteremo da qui in avanti la nostra situazione e quella pandemica nazionale, pronti a tornare allo stadio più forti di prima.
Infine, ci teniamo a precisare che qualsiasi tifoso biancorosso è libero di seguire l’Ancona sia in casa che in trasferta a patto che, per rispetto del gruppo e della scelta presa, non indossi materiale Curva Nord Ancona. Lunga vita agli ultras”.

leave a reply