Striscione contro le Foibe davanti all’ufficio di Massimo Bello

SENIGALLIA – Uno striscione polemico nei confronti delle Foibe è stato affisso sulla porta dell’ufficio di Massimo Bello, presidente del consiglio comunale di Senigallia ed esponente di Fratelli d’Italia.

“Ormai è evidente che siamo di fronte a un clima inaccettabile – commenta l’onorevole Emanuele Prisco, commissario regionale del partito di Giorgia Meloni –, con ripetuti attacchi all’unico partito di opposizione che in questo caso si spinge anche alle istituzioni.

Il tutto in una giornata che dovrebbe unire la nazione nel ricordo della tragedia delle Foibe e dell’esodo dei nostri connazionali del confine orientale, come per altro previsto dalla legge numero 92 del 30 marzo 2004.

Confidiamo nel lavoro delle forze dell’ordine per assicurarli alla giustizia – conclude Prisco – e che in tutta Italia prevalga la memoria nazionale condivisa su chi alimenta odio politico, negazione della storia e delle libertà fondamentali”.

leave a reply