Nel Maceratese 16 furbetti del Reddito: Carabinieri scoprono indebite percezioni per circa 150mila euro

MACERATA – Sedici persone denunciate come indebiti percettori del Reddito di cittadinanza, oltre 150mila euro complessivi indebitamente percepiti da sette italiani e nove stranieri. Questi gli esiti dei controlli messi in piedi in provincia di Macerata dai carabinieri delle stazioni di Cingoli, Matelica, Serravalle del Chienti e Pieve Torina, Montecassiano e Penna San Giovanni, coordinati dai colleghi del Comando provinciale di Macerata.
Nel caso dei cittadini italiani, i militari hanno accertato documentazione reddituale ed Isee falsate relative agli anni precedenti, o volutamente omessa l’indicazione dei redditi percepiti dalla convivente o, ancora, omessi alcuni redditi percepiti dallo stesso beneficiario. Nel caso dei cittadini stranieri, i carabinieri hanno verificato una falsata condizione reddituale, con dati incompleti, o la volontaria omissione dell’indicazione dei redditi percepiti dalla convivente.
A Montecosaro i carabinieri hanno scoperto due donne che avevano mantenuto il RdC: una delle due era stata cancellata per irreperibilità dall’Anagrafe comunale; l’altra lo aveva percepito dopo la scadenza del permesso di soggiorno.

leave a reply