Noleggio con conducente, quattro denunce: svolgevano l’attività a Roma grazie a false licenze ottenute all’Aquila

L’AQUILA – Denunciati dalla polizia quattro noleggiatori con conducente, in quanto utilizzavano licenze ottenute all’Aquila con dichiarazioni false. Le indagini sono state avviate a seguito di un esposto da parte dell’A.N.A.R. – Associazione Nazionale Autonoleggiatori Riuniti, presentato a Febbraio 2021, che segnalava un’attività abusiva di noleggio di auto con conducente.

La Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale dell’Aquila ha effettuato i controlli sui titolari di licenze di esercizio per l’attività di noleggio auto con conducente rilasciate dal comune dell’Aquila.

L’attività investigativa espletata per circa sei mesi attraverso sopralluoghi, pedinamenti e analisi dei transiti veicolari estrapolati da apparati di videoregistrazione pubblici, ha accertato che le sedi legali e le rimesse dei veicoli erano ubicate all’Aquila in maniera fittizia e che le false dichiarazioni prodotte per attestarlo erano utilizzate per ottenere il rilascio delle licenze comunali, mentre di fatto i tre conducenti operavano sistematicamente a Roma, dove le licenze sono contingentate nel numero.

Al momento quattro persone sono state denunciate all’autorità giudiziaria per i reati di falso ideologico determinato dall’altrui inganno e il 28 gennaio 2022 a carico di tali indagati è stato disposto il sequestro preventivo delle licenze di esercizio, delle carte di circolazione delle autovetture abbinate alle stesse licenze e delle targhette “N.C.C.” recanti il numero di autorizzazione e la stampa dello stemma araldico del comune dell’Aquila.

I sequestri sono stati eseguiti dal Compartimento Polizia Stradale Abruzzo e Molise a Grottaferrata e Fiumicino, dove risiedevano due degli indagati e a Carsoli, località di residenza degli altri due.
Uno degli indagati era addirittura titolare di due concessioni di esercizio rilasciate dal comune dell’Aquila.

leave a reply