Spal-Ascoli 1-2: decide Buchel al 90°, bianconeri di nuovo ottavi

FERRARA – Vittoria al 90° e Ascoli di nuovo nei playoff, all’ottavo posto. Ferrara sbancata per il secondo anno consecutivo, sempre per 2-1. E così i bianconeri dopo due giornate ritrovano il successo.

Sottil all’ultimo perde Paganini per un attacco influenzale e presenta 4 novità: Salvi, Quaranta, Collocolo e Dionisi.

L’Ascoli in avvio si fa vedere proprio con il suo capitano: destro bloccato da Alfonso. A seguire è Leali, alla 100esima presenza in bianconero, chiamato alla respinta sul tiro di Da Riva. La squadra di Sottil spinge, ci provano Collocolo e Maistro. Poi non si gioca per l’infortunio al guardalinee Trinchieri: al suo posto entra in campo il quarto uomo Turrini.

Si ricomincia dopo quasi 5 minuti. Cross di Dickmann, colpo di testa di Vido: parata di Leali. La replica bianconera è affidata al sinistro di Falasco. Si prosegue in equilibrio, poi sembra la Spal a essere più propositiva. Ma ecco l’Ascoli. Sul’angolo di Maistro, l’incornata di Quaranta costringe al salvataggio coi pugni Alfonso. Al 46’ il gol dell’Ascoli: Collocolo raccoglie la palla messa in mezzo da Saric e sigla il terzo gol personale nel torneo cadetto. 0-1.

Prima del riposo provvidenziale il salvataggio di Salvi sull’iniziativa di Melchiorri, arrivato solo in area di rigore bianconera.

Nella ripresa i 539 tifosi dell’Ascoli arrivati allo stadio Mazza dedicano uno striscione a Emilio “Sgà” Wostowiec, tifoso morto in settimana. Gli uomini di Sottil ripartono convinti con lo spunto di Bidaoui per Collocolo: tiro sul quale Alfonso si fa trovare pronto.

La Spal si rende pericolosa con la punizione di Esposito. Al 54’ Zanellato per la testa di Melchiorri: 1-1. Per la punta di Treia quinta rete in campionato. Al 63’ i primi cambi dell’Ascoli: fuori Maistro e Dionisi, in campo Ricci e Tsadjout. I bianconeri ripartono. Prima l’incursione di Falasco, poi quella di Bidaoui per Collocolo, sul quale si immola Melchiorri.

Di nuovo la Spal, al 70’, con Pinato: respinge Leali, poi Falasco evita guai. Subito dopo l’Ascoli: cross di Buchel, testa di Ricci. Quindi la serie di dribbling di Bidaoui, destro sul primo palo controllato dal portiere di casa. Al 90° il gol partita, il primo della stagione per Buchel, che infila l’angolino con una gran botta.

Fanno festa i 539 tifosi bianconeri al Mazza.

 

Foto Ascoli Calcio

leave a reply