Tragedia in montagna, muore escursionista di 45 anni 

Una gita in montagna ed un’escursione in coppia col marito. Poi la decisione di separarsi e percorrere strade diverse per esplorare nuovi sentieri e ritrovarsi alla fine delle due passeggiate.


Nel punto concordato, però, Elisabetta Zupan non è mai arrivata. La 45enne originaria di Varese ma residente nelle Marche, ad Urbania, è scivolata lungo un costone ed ha perso la vita.
Si trovava nella zona dei Sibillini, insieme al marito di origini romagnole, per trascorrere qualche giorno di vacanza in occasione del ponte del 25 Aprile. Ieri mattina, insieme al marito, aveva deciso di fare una passeggiata.

Arrivati a quota 1.500 metri di altezza, è avvenuto l’incidente. La donna è caduta in un dirupo che costeggia il sentiero in cui stava passando. Probabilmente ha perso l’equilibrio. A dare l’allarme è stato il marito non vedendola arrivare.
Allertati dai Carabinieri di Amandola alle 15 di ieri pomeriggio, i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico di Montefortino, insieme alle squadre di Macerata e Ascoli Piceno, sono intervenuti ancora una volta sul sentiero 242 che dal Rifugio Amandola taglia in obliquo il versante. Sono iniziate subito le ricerche a terra e con l’elicottero dei Vigili del Fuoco fino ad individuare il corpo della donna nel dirupo sottostante il sentiero. Sbarcati successivamente sul posto il medico e il tecnico dell’elisoccorso Icaro 02, non si è potuto far altro che constatare il decesso della 45enne e recuperare la salma per metterla a disposizione dell’autorità giudiziaria. Inutili i tentativi di rianimarla.

leave a reply