Medicina estetica nel mirino dei Nas, denunciato medico chirurgo a Pescara

Spread the love

Campagna di controllo su tutto il territorio nazionale, da parte dei Carabinieri del Nas, finalizzata alla verifica della corretta erogazione delle prestazioni di medicina estetica. I controlli sono stati indirizzati a verificare l’idoneità tecnica dell’attrezzatura impiegata, la sussistenza dei requisiti igienico – strutturali e organizzativi, il possesso delle previste autorizzazioni, la presenza di qualifiche professionali.

Sono state ispezionate complessivamente 793 strutture, tra centri estetici e studi medici estetici, rilevando 110 obiettivi non conformi che hanno comportato la denuncia all’Autorità Giudiziaria di 33 titolari e operatori, nonché la contestazione di sanzioni amministrative per 187.000 euro.

In Abruzzo i controlli hanno riguardato 61 centri e studi medici. 44 sono risultati non conformi, cinque medici segnalati all’autorità giudiziaria per carenza autorizzativa e 39 alle autorità sanitarie. 54 sanzioni amministrative per oltre 42 mila euro.

A Pescara è stato denunciato in stato di libertà un medico chirurgo specialista in ematologia, titolare e responsabile di uno studio medico di specialistica chirurgica di Pescara, per aver effettuato prestazioni medico-chirurgiche di natura estetica in locali privi della prescritta autorizzazione sanitaria e risultati carenti dei requisiti tecnologici obbligatori per legge. I locali e le attrezzature, il cui valore complessivo ammonta a 600.000, sono stati sottoposti a sequestro preventivo.

leave a reply