Sisma, “Sopralluoghi a scuola in vista degli esami, finora nessun danno”

I sindaci di Cupra e Grottammare aprono il Coc
Nessuna segnalazione di danni ai vigili del fuoco per la scossa di terremoto di magnitudo 4.1 registrata alle 13.18 di oggi in mare Adriatico, al largo di Cupra Marittima con epicentro a 22 chilometri di profondità.
Terremoto seguito da altre scosse di assestamento e distintamente avvertito dalla popolazione con il centralino del 115 chiamato soprattutto da persone spaventate e in cerca di informazioni certe.
Ma per precauzione i Comuni di Cupra e Grottammare hanno attivato i rispettivi Coc e sono già scattate le verifiche nelle scuole ancora aperte: in particolare gli asili nido e le scuole medie dove domani avranno inizio gli esami.
“Finora nessun problema è stato segnalato” – spiega Alessio Piersimoni, primo cittadino cuprense. “Ma è giusto fare le opportune verifiche per rassicurare le famiglie degli studenti” – gli fa eco il sindaco di Grottammare Enrico Piergallini che chiede a tutti di evitare allarmismi: “Ho visto una foto che sta girando e che mostra delle crepe lungo la SS16, vorrei rassicurare che nulla a che vedere con i danni del terremoto”.

Controlli in corso anche sul trato di ferrovia della costa picena, treni fermi per verifica sui binari da Civitanova Marche a Giulianova. A bordo di un convoglio che da Ancona viaggiava verso Ascoli, un passeggero ha anche accuato un malore, il mezzo è fermo alla stazione di Pedaso.

leave a reply