Election Day, bassa l’affluenza nelle Marche a mezzogiorno

Le Marche al voto, da stamattina alle 7. Bassa l’affluenza a mezzogiorno.

Si attesta sul 6% quella relativa ai referendum abrogativi sulla riforma della giustizia, 225 i Comuni interessati e 5 i quesiti sottoposti agli elettori: incandidabilità dopo la condanna, limitazione delle misure cautelari, separazione funzione dei magistrati, membri laici dei consigli giudiziari ed elezione dei componenti togati del Csm.

Siamo invece sul 16,39% nei 17 Comuni marchigiani per le votazioni delle elezioni comunali (5 anni fa, alle 12, la percentuale era pari al 17,08).

E diamo uno sguardo al Piceno. A San Benedetto del Tronto, alle 12 di oggi, l’affluenza relativa ai referendum abrogativi è del 4,14% per il primo quesito, del 4,15 per il secondo, del 4,14 per il terzo, del 4,15 per il quarto e del 4,15 per il quinto. Ad Ascoli Piceno e Grottammare ci si attesta attorno al 4,3%, a Monteprandone sul 3,5%.

Altri numeri ad Acquaviva Picena, dove sono in corso pure le votazioni per le elezioni amministrative. Qui gli aventi diritto andati alle urne sono stati pari al 14%. Per quel che riguarda le Comunali, l’affluenza tocca invece il 17%.

Le operazioni di scrutinio inizieranno subito dopo la chiusura delle votazioni alle 23, mentre per le amministrative dalle 14 di lunedì.

leave a reply