Mir, Residenze per la pace: il Teatro ‘Florian’ di Pescara ospita artiste ucraine

PESCARA – Il ‘Florian Metateatro’ è una delle 27 residenze italiane che hanno aderito al progetto
‘MIR’ (мир) – Residenze per la pace, una rete nazionale di solidarietà per ospitare in questi mesi dieci artiste in fuga dall’Ucraina, come evento speciale del progetto Oikos – Residenze artistiche nei territori, che il Florian porta avanti da diversi anni.

Le realtà coinvolte nel progetto nazionale sono dedite all’ innovazione e alla ricerca dei linguaggi nel campo dell’arte performativa, sostenuto dal Ministero della Cultura e reso possibile grazie allo stimolo di Ietm (network di arti performative) e all’aiuto di Artists at risk e Ukraine Cultural Foundation che hanno contribuito alla funzione di promozione del progetto in Ucraina.

A Pescara sono arrivate le due artiste Asya Romanova e Anna Stativa, che sono rimaste sedici giorni in città per una residenza al Florian Espace, inserendosi nella realtà culturale cittadina, ospitalità alla quale hanno contribuito anche Artisti per il Matta, Nohaybanda e IFA Scuola di Cinema.

Le due artiste sono state anche ospiti di Arti e Spettacolo a San Demetrio ne’ Vestini (Aquila) , do-ve hanno realizzato un murales. Torneranno a Pescara, al Florian Espace, il 25 giugno, quando sa-ranno protagoniste di ‘Attraverso la Tendenza – dove si muove quello che ci muove’, nuovo Festival di teatro, danza, performance, musica, illustrazione e videoarte del Florian, e presenteranno le loro opere: un documentario di Asya Romanova Never Again? e le opere di Anna Stativa, disegni, murales e acquerelli.

leave a reply