Fermo piange Jacopo Bregoli, morto su quella che lui stesso aveva definito “una strada pericolosa”

Probabilmente è scivolato per via dell’asfalto bagnato dal temporale, fatto sta che la caduta dallo scooter è risultata fatale per il 36enne Jacopo Bregoli. Il giovane fermano, poco dopo le 23 stava rientrando a casa in zona Molini, quando in via XXV Aprile, ha perso improvvisamente il controllo della due ruote finendo contro un’auto di passaggio. Il giovane è morto praticamente sul colpo, dopo essere stato catapultato a qualche metro di distanza dal mezzo.  La Croce Verde è arrivata sul posto e ha cercato di far ripartire il suo cuore che purtroppo ha cessato di battere. I carabinieri hanno cercato di ricostruire l’accaduto e le indagini sono in corso, ma da una prima ricostruzione il 36enne avrebbe perso il controllo del mezzo, invadendo la corsia opposta. Il drammatico incidente è avvenuto a poca distanza dalla sua abitazione e proprio Jacopo Bregoli, in un’intervista a Vera tv aveva parlato proprio della pericolosità di quella strada provinciale, dopo l’investimento di una sua vicina. Purtroppo anche a lui è toccata una tragica sorte sulla Sp 239, che però a quell’ora era semideserta, anche per via del maltempo, che ieri sera potrebbe aver giocato un ruolo determinante. Immediato il cordoglio sui social degli amici e della Fermana calcio: “La società e i tesserati si uniscono al dolore che ha colpito la famiglia Bregoli per la scomparsa di Jacopo, giovane tifoso canarino grandissimo appassionato della Fermana, scomparso nelle ultime ore in un incidente stradale”.

leave a reply