Teramo, dializzato muore dopo un intervento al gomito, disposta l’autopsia

La procura della Repubblica di Teramo ha affidato all’anatomopatologo Cristian D’Ovidio l’esame autptico sul corpo del 66enne di Civitella del Tronto deceduto in ospedale a Giulianova qualche giorno dopo la frattura di un gomito provocata a causa di un incidente stradale. Al momento figura un solo indagato, ossia il conducente del mezzo a bordo del quale viaggiava l’uomo che doveva essere trasportato per la dialisi. Un atto dovuto proprio per procedere all’autopsia. La cartella clinica è stata sequestrata da parte dei carabinieri della compagnia di Alba Adriatica. Il 66enne era un dializzato con altre patologie ed era finito in ospedale dopo essere stato coinvolto in un incidente stradale avvenuto qualche giorno prima sulla strada Bonifica del Salinello, nel territorio di Sant’Omero. L’uomo viaggiava a bordo di un piccolo furgone usato dalle associazioni di volontariato per il trasporto in ospedale di persone malate che devono essere sottoposte a trattamenti. L’incidente è avvenuto per cause ancora in corso di accertamento. Il mezzo era uscito di strada e nell’urto il 66enne si era fratturato un gomito per cui era stato necessario intervenire chiruirgucamente.

leave a reply