Ruba un motociclo, non si ferma all’alt e investe un turista in bicicletta. I Carabinieri fermano e denunciano un 25enne tunisino

I Carabinieri della Stazione di Fermo, nell’ambito di controlli di routine del territorio, hanno intimato l’alt, l’altro giorno a Porto Sant’Elpidio, ad un ciclomotore che era stato rubato la mattina dello stesso giorno a Civitanova Marche.

Ma il giovane alla guida non solo non si è fermato, ma, dandosi alla fuga ha imboccato una via contromano ed ha investito un turista che sopraggiungeva in bicicletta nel corretto senso di marcia. Nell’impatto i due sono caduti, riportando lievi escoriazioni medicate al Pronto Soccorso del Murri e guaribili con una prognosi di 7 giorni. Il conducente del veicolo rubato, identificato in un tunisino di 25 anni, senza fissa dimora e già noto alle Forze dell’Ordine per furto, è stato denunciato per sottrazione del veicolo, ricettazione, infrazione stradale, guida senza patente, e per porto illegale di oggetti atti ad offendere. Infatti, durante la perquisizione personale e veicolare operata dai Carabinieri al momento del fermo dopo l’incidente, il tunisino è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, del tipo proibito dalla legge e di grosso coltello da macellazione, tipo mannaia che l’uomo nascondeva nel portaoggetti del ciclomotore, che gli uomini dell’Arma hanno provveduto a sequestrare

leave a reply