Stadio Riviera delle Palme, il giudice rigetta le richieste Powergrass

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rigettate le istanze della Powergrass in merito alla questione del manto del Riviera delle Palme. Il giudice del Tribunale di Ascoli Enza Foti ha firmato ieri, 4 ottobre, l’ordinanza del rigetto e ha fissato la sentenza al prossimo 31 marzo.

Una ordinanza che rappresenta una prima, pur parziale, vittoria nella causa che vede di fronte l’azienda milanese e il Comune di San Benedetto, dopo che nei giorni scorsi si era tenuta la seconda udienza, sempre in forma scritta. La Powergrass, infatti, aveva richiesto di poter portare delle prove testamentarie le quali, tuttavia, non sono state accolte.

I fatti risalgono all’estate 2019, quando l’allora presidente della Samb Domenico Serafino avviò i lavori di rifacimento del manto erboso assegnandoli alla Powergrass per un impianto misto naturale-sintetico. Lavori che poi la Samb Calcio non terminò di pagare per un importo superiore ai 400 mila euro.

A quel punto la Powergrass si è rivolta al Comune per il pagamento della quota mancante dell’importo: Comune che si oppone affermando di non aver assegnato alcun incarico all’impresa milanese. Sulla vicendo si è tenuta anche una Commissione d’indagine comunale.

Adesso l’ultima parola va al giudice che si esprimerà a fine marzo. Ricordiamo che in occasione della prima udienza lo stesso giudice aveva chiesto alla Powergrass se, prima di rivolgersi al Comune, si fosse rivolta alla Samb di Serafino per il saldo di quanto mancante.

leave a reply