Terremoto, ad Ancona una decina di accessi al Pronto Soccorso per traumi e crisi di panico

Spread the love

ANCONA – Pochi danni e pochi feriti, ma tanta paura. Al Pronto soccorso dell’ospedale regionale di Ancona, riferisce l’Ansa, sono stati una decina gli accessi per persone rimaste ferite nei momenti di fibrillazione, agitazione e paura seguiti alle forti scosse sismiche registrate sulla costa marchigiana, nel Pesarese, a partire dalle 7:07.

Non si tratta di feriti connessi a crolli ma, riferisce all’Ansa la responsabile del Pronto Soccorso, la dottoressa Susanna Contucci, di traumi minori su persone che stavano scappando dopo le scosse o di crisi di panico per lo spavento subito a causa della scia sismica. Per ora non ci sono richieste di interventi ‘maggiori’ o di soccorsi dalle zone vicini all’epicentro.

Intanto l’aeroporto di Ancona Falconara è operativo. L’Enac informa che il sisma che ha colpito le Marche non ha danneggiato le strutture aeroportuali.

leave a reply